MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 2 novembre 2011
De-materializzazione  della   ricetta   medica   cartacea,   di   cui
all'articolo 11, comma 16, del decreto-legge n. 78 del 2010 (Progetto
Tessera Sanitaria). (GU 12-11-2011)
La lettera delle Associazioni di categoria di medici e farmacisti con cui chiedono ai Ministri competenti di istituire un tavolo di lavoro per risolvere anticipatamente le criticità del decreto.
                      IL RAGIONIERE DELLO STATO 
del ministero dell'economia e delle finanze

di concerto con

IL CAPO DIPARTIMENTO DELLA QUALITA'
del ministero della salute

Visto l'art. 50 del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326,
e successive modificazioni ed integrazioni (Sistema Tessera
Sanitaria) ed, in particolare, il comma 5-bis, introdotto dall'art.
1, comma 810 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, concernente il
collegamento telematico in rete dei medici prescrittori del Servizio
Sanitario Nazionale (SSN) e dei Servizi di assistenza sanitaria al
personale navigante (SASN) e la ricetta elettronica;
Visto il DPCM 26 marzo 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
124 del 28 maggio 2008, attuativo del comma 5-bis del citato art. 50,
concernente, tra l'altro, i dati delle ricette e le relative
modalita' di trasmissione telematica da parte dei medici prescrittori
del SSN al Sistema di accoglienza centrale (SAC) del Ministero
dell'economia e delle finanze e la ricetta elettronica;
Visto l'art. 11, comma 16 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,
convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, il
quale prevede che, nelle more dell'emanazione dei decreti attuativi
di cui al citato art. 50, al fine di accelerare il conseguimento dei
risparmi derivanti dall'adozione delle modalita' telematiche per la
trasmissione delle ricette mediche di cui al medesimo art. 50, commi
4, 5 e 5-bis, del citato decreto-legge n. 269 del 2003, il Ministero
dell'economia e delle finanze, cura l'avvio della diffusione della
suddetta procedura telematica, adottando, in quanto compatibili, le
modalita' tecniche operative di cui all'allegato 1 del decreto del
Ministro della salute del 26 febbraio 2010, pubblicato sulla Gazzetta
Ufficiale del 19 marzo 2010, n. 65. L'invio telematico dei predetti
dati sostituisce a tutti gli effetti la prescrizione medica in
formato cartaceo;
Visto il decreto del 26 febbraio 2010, del Ministro della salute,
di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali e il
Ministro dell'economia e delle finanze, pubblicato sulla Gazzetta
Ufficiale del 19 marzo 2010, n. 65, concernente la definizione delle
modalita' tecniche per la predisposizione e l'invio telematico dei
dati delle certificazioni di malattia al SAC, attuativo del citato
DPCM 26 marzo 2008;
Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005 n. 82 e successive
modificazioni, concernente il Codice dell'amministrazione digitale;
Visto il decreto del 15 luglio 2004 del Ministro della salute,
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 gennaio 2005, n. 1,
concernente l'istituzione di una banca dati centrale finalizzata a
monitorare le confezioni dei medicinali all'interno del sistema
distributivo;
Visto il decreto interministeriale 17 marzo 2008 e successive
modificazioni, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'11 aprile
2008, n. 86 di modifica del decreto ministeriale 18 maggio 2004,
attuativo del comma 2 del citato art. 50, concernente il modello di
ricetta medica a carico del SSN e SASN;
Visto il decreto del Ministero della salute 10 marzo 2006
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 76 del 31 marzo 2006 e
successive modificazioni, concernente "Approvazione del ricettario
per la prescrizione dei farmaci di cui alla tabella II, sezione A e
all'allegato III-bis al decreto del Presidente della Repubblica del 9
ottobre 1990, n. 309, come modificato dal decreto-legge 30 dicembre
2005, n. 272, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio
2006, n. 49;
Visto il decreto interministeriale 11 dicembre 2009, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2009, attuativo
dell'art. 79, comma 1-sexies, lettere a) e b) del decreto-legge 25
giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6
agosto 2008, n. 133, concernente il controllo delle esenzioni per
reddito;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive
modificazioni;
Visto il decreto 18 marzo 2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale
11 aprile 2008, n. 86, attuativo del comma 5 del citato art. 50,
concernente le modalita' di trasmissione dei dati delle ricette da
parte delle strutture di erogazione dei servizi sanitari;
Considerato di dover definire la tempistica e le modalita' di
trasmissione dei dati della ricetta elettronica da parte dei medici
prescrittori del SSN e dei SASN, nonche' da parte delle strutture di
erogazione dei servizi sanitari, al fine di garantire l'univocita' di
erogazione della prestazione a fronte di ciascuna ricetta
elettronica;
Visto il comma 10 del citato art. 50, il quale prevede, tra
l'altro, che il Ministero dell'economia rende disponibili i dati
delle ricette alle ASL, regioni e province autonome e al Ministero
della salute;
Ritenuto di poter procedere all'attuazione nelle regioni delle
disposizioni di cui all'art. 11, comma 16, del decreto-legge 31
maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla legge 30
luglio 2010, n. 122, tramite accordi specifici tra il Ministero
dell'economia e delle finanze, il Ministero della salute e le singole
regioni, nonche' con i SASN, come previsto dal citato decreto 26
febbraio 2010;
Visto l'art. 4, comma 4 del citato DPCM 26 marzo 2008, il quale
prevede, tra l'altro, che per la trasmissione telematica dei dati
delle ricette, il Ministero dell'economia e delle finanze, di
concerto con il Ministero della salute, detta le ulteriori
disposizioni attuative, tenuto conto degli eventuali progetti
regionali (SAR) di cui al medesimo art. 4;
Visto il vigente Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei
rapporti del Servizio Sanitario Nazionale con le farmacie;

Decreta:

Art. 1

Dematerializzazione della ricetta medica per le prescrizioni a carico
del SSN e dei SASN

1. Ai fini dell'attuazione di quanto previsto dall'art. 11, comma
16, ultimo periodo del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,
convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, in
relazione ai piani di diffusione di cui all'art. 2 del presente
decreto, la ricetta cartacea di cui al decreto 17 marzo 2008 citato
nelle premesse e' sostituita dalla ricetta elettronica generata dal
medico prescrittore secondo le modalita' di cui al disciplinare
tecnico Allegato 1, che costituisce parte integrante del presente
decreto.
2. Per le finalita' di cui al comma 1, il Ministero dell'economia e
delle finanze rende disponibili alle regioni, alle aziende sanitarie
locali, ai medici prescrittori e alle strutture di erogazione dei
servizi sanitari, i servizi definiti nell'Allegato 1.
3. Il medico prescrittore al momento della generazione della
ricetta elettronica di cui al comma 1, invia al SAC, tenuto conto
degli eventuali SAR, in conformita' a quanto previsto dal paragrafo
5.5 del Disciplinare tecnico del DPCM 26 marzo 2008, i dati della
medesima ricetta elettronica, comprensivi del numero di ricetta
elettronica (NRE), del codice fiscale dell'assistito titolare della
prescrizione e dell'eventuale esenzione dalla compartecipazione dalla
spesa sanitaria, secondo le modalita' previste dal decreto
interministeriale 11 dicembre 2009, citato nelle premesse.
4. A fronte dell'esito positivo dell'invio telematico dei dati di
cui al comma 3, il medico prescrittore rilascia all'assistito il
promemoria cartaceo della ricetta elettronica, secondo il modello
riportato nel disciplinare tecnico Allegato 2, che costituisce parte
integrante del presente decreto. Su richiesta dell'assistito, tale
promemoria puo' essere trasmesso tramite i canali alternativi di cui
all'Allegato 1.
5. A fronte dell'esito negativo dell'invio telematico dei dati di
cui al comma 3, il medico segnala tale anomalia al Sistema Tessera
Sanitaria, secondo le modalita' di cui all'Allegato 1 e provvede alla
compilazione della prescrizione a carico del SSN e dei SASN
utilizzando il ricettario standardizzato di cui al decreto 17 marzo
2008 citato nelle premesse, fermo restando l'obbligo dell'invio
telematico dei relativi dati ai sensi del citato DPCM 26 marzo 2008.
6. All'atto dell'utilizzazione da parte dell'assistito della
ricetta elettronica di cui al comma 1, la struttura di erogazione dei
servizi sanitari, sulla base delle informazioni di cui al promemoria
della medesima ricetta elettronica di cui al comma 4 reso disponibile
dall'assistito, inerenti l'NRE della prescrizione e il codice fiscale
dell'assistito titolare della medesima prescrizione, preleva dal SAC,
tenuto conto degli eventuali SAR, i dati della relativa prestazione
da erogare, comprensivi dell'indicazione dell'eventuale esenzione
dalla compartecipazione dalla spesa sanitaria. La struttura di
erogazione dei servizi sanitari ritira il predetto promemoria
presentato dall'assistito.
7. In caso di indisponibilita' dei dati di cui al comma 6, la
struttura di erogazione dei servizi sanitari segnala tale anomalia al
Sistema Tessera Sanitaria, secondo le modalita' di cui all'Allegato 1
ed eroga la prestazione rilevando i medesimi dati dal promemoria di
cui al comma 4, reso disponibile dall'assistito. Ai fini della
trasmissione telematica dei dati di cui al comma 8 dell'art. 50
citato nelle premesse, la struttura di erogazione dei servizi
sanitari ritira il predetto promemoria presentato dall'assistito.
8. Fermo restando quanto previsto dai commi 5 ed 8 dell'art. 50
citato nelle premesse, la struttura di erogazione dei servizi
sanitari trasmette telematicamente al SAC, tenuto conto degli
eventuali sistemi regionali autorizzati ai sensi del comma 11 del
predetto art. 50, le informazioni relative alla prestazione erogata,
secondo le modalita' di cui all'Allegato 1 e provvede alla
rendicontazione delle prestazioni secondo le vigenti disposizioni.
9. Ai sensi del comma 10 del citato art. 50, il Ministero
dell'economia e delle finanze rende disponibili alle ASL di
competenza, i dati di cui ai commi 3 e 8.
                               Art. 2 

Piano di diffusione nelle regioni della dematerializzazione della
ricetta medica per le prescrizioni a carico del SSN e dei SASN
1. Ai sensi del decreto 26 febbraio 2010, richiamato nelle
premesse, la diffusione e la messa a regime, presso le singole
regioni e province autonome delle disposizioni di cui al presente
decreto e' definita attraverso accordi specifici tra il Ministero
dell'economia e delle finanze, il Ministero della salute e le singole
regioni e province autonome, tenuto conto degli eventuali SAR,
nonche' delle specificita' delle prescrizioni mediche e della loro
valenza sul territorio nazionale.
2. Con specifici accordi tra il Ministero dell'economia e delle
finanze e il Ministero della salute sara' definita la diffusione e la
messa regime delle disposizioni di cui al presente decreto per i
SASN.
3. Gli accordi di cui ai commi 1 e 2 inerenti la diffusione presso
le singole regioni, le province autonome e i SASN delle disposizioni
di cui al presente decreto, sono da concludersi entro settembre 2012.
4. In relazione agli accordi di cui al comma 3, con decreto del
Ministero dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministero
della salute e' stabilito il programma di messa a regime in ogni
singola regione e provincia autonoma, circa il completamento delle
attivita' concordate.
                              Art. 3 

Medicinali stupefacenti e sostanze psicotrope

1. Sono escluse dall'ambito di applicazione del presente decreto le
prescrizioni di farmaci di cui al decreto del Ministero della salute
10 marzo 2006 e successive modificazioni citato nelle premesse.
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 2 novembre 2011

Il Ragioniere Generale dello Stato
del Ministero
dell'economia e delle finanze
Canzio

Il capo dipartimento
della qualita' del Ministero
della salute
Palumbo
                                                           Allegato 1 

Disciplinare Tecnico

Dematerializzazione della ricetta medica per le prescrizioni a carico
del SSN e SASN.

(articolo 11, comma 16, ultimo periodo del decreto-legge 31 maggio
2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio
2010, n. 122)

1. Introduzione

Il presente documento ha lo scopo di definire le modalita' tecniche e
i servizi resi disponibili dal SAC, ai fini dell'attuazione di quanto
previsto articolo 11, comma 16, ultimo periodo, del decreto-legge 31
maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla legge 30
luglio 2010, n. 122, per la de-materializzazione della ricetta
elettronica dalla fase di prescrizione a quella di erogazione delle
prestazioni sanitarie a carico del SSN.
Si riportano di seguito alcune definizioni di concetti esposti di
seguito nel documento:
Numero Ricetta Elettronica (NRE): numero univoco generato dal Sistema
di Accoglienza Centrale tramite il quale e' possibile numerare le
ricette elettroniche.
Lotto di NRE: insieme di numeri elettronici che varia da un minimo di
100 ad un massimo di 1 miliardo.
Ricettario elettronico: insieme di 100 Numeri di Ricetta Elettronica.
Enti abilitati all'assegnazione dei ricettari ai medici (cfr. art.
50, comma 2 del DL 269/2003): sono da intendersi le aziende sanitarie
locali, le aziende ospedaliere e, ove autorizzati dalle regioni, gli
istituti di ricovero e cura a carattere scientifico ed dei
policlinici universitari, le Regioni / Province Autonome provviste di
SAR.
Medici prescrittori: soggetti aventi un rapporto di convenzione con
il SSN oppure dipendenti di Strutture sanitarie pubbliche abilitati a
prescrivere prestazioni a carico del SSN e SASN
Strutture di erogazione dei servizi sanitari: strutture sanitarie
accreditate con il servizio sanitario nazionale identificate mediante
la codifica del Ministero della salute, abilitate a erogare
prestazioni a carico del SSN
Promemoria: copia della ricetta prescritta dal medico

2. Modalita' di accesso al SAC e trattamento dei dati

Per quanto riguarda le modalita' di accesso al SAC, si rimanda a
quanto previsto dal DPCM 26 marzo 2008.
Per quanto riguarda il trattamento dei dati e l'obbligo di
riservatezza si fa riferimento a quanto disposto all'art.2 del DPCM
26 marzo 2008.

3. Descrizione dei servizi messi a disposizione dal SAC

Di seguito sono elencati i servizi erogati dal sistema SAC per la
gestione della ricetta elettronica:
1. Servizio comunicazione al SAC del fabbisogno di "ricettari
elettronici" da parte delle regioni
2. Servizio richiesta al SAC di lotti di Numeri di ricetta
elettronica (NRE) da parte degli Enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici o dai medici stessi
3. Servizio di associazione Numero di Ricetta Elettronica (NRE) ad un
medico da parte degli Enti abilitati all'assegnazione dei ricettari
ai medici
4. Servizi di interrogazione al SAC su dati inerenti agli NRE da
parte delle regioni, degli Enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici o dai medici stessi

a) Interrogazione sui i lotti di NRE presenti presso il SAC
b) Interrogazione sull'associazione di singoli NRE e medico
prescrittore
c) Interrogazione sugli NRE utilizzati per numerare ricette
elettroniche

5. Servizi per la gestione dei dati della ricetta elettronica da
parte da parte dei medici prescrittori.

a) Servizio per l'invio dei dati della ricetta al SAC per la
generazione della ricetta elettronica
b) Servizio di visualizzazione dei dati della ricetta elettronica
c) Servizio per l'annullamento della ricetta elettronica

6. Servizi per la gestione dei dati della ricetta elettronica da
parte delle strutture di erogazione dei servizi sanitari al SAC

a) Servizio di visualizzazione dei dati della ricetta elettronica
b) Servizio di sospensione della ricetta elettronica da erogare
c) Servizio per l'invio dei dati della ricetta al SAC per la
comunicazione di chiusura dell'erogazione di una ricetta elettronica

7. Servizio di controllo asincrono della validita' dei bollini
farmaceutici
8. Servizio di fornitura dati agli erogatori
9. Servizio di richiesta "ricevute di trasmissione"

3.1. Servizio comunicazione al SAC del fabbisogno di "ricettari
elettronici" da parte delle regioni

Il servizio consente alle regioni di comunicare al SAC il fabbisogno
massimo di ricettari elettronici da rendere disponibili ai medici
prescrittori di propria competenza.
La soglia annuale NRE prescrittore serve per limitare la quantita' di
NRE che un singolo medico puo' prelevare per se stesso con l'apposito
servizio di richiesta lotti,
La Regione/P.A. deve indicare il numero massimo di NRE che ogni
singolo medico della Regione/P.A. puo' utilizzare in un anno.

3.2. Servizio richiesta al SAC di lotti di Numeri di ricetta
elettronica (NRE) da parte degli Enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici o dai medici stessi

Il servizio consente agli enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici o ai prescrittori stessi di richiedere lotti di
NRE.
Nel caso in cui gli NRE sono richiesti da un ente abilitato
all'assegnazione dei ricettari, l'associazione con il codice fiscale
del medico e l'indicazione della sua specializzazione puo' essere
contestuale alla richiesta o avvenire a posteriori.
Nel caso l'associazione sia contestuale, ogni richiesta puo' essere
fatta solo per 100 o per 1000 NRE alla volta, ripetuta per il numero
necessario di volte, limitatamente al valore della Soglia Annuale NRE
Prescrittore, comunicata in precedenza dalla Regione.
Nel caso avvenga a posteriori, devono essere seguite le indicazioni
descritte al paragrafo 3.3.
La richiesta di NRE da parte del medico prescrittore per se stesso
deve sempre essere effettuata per soli 100 NRE alla volta, ripetuta
per il numero necessario di volte, limitatamente al valore della
Soglia Annuale NRE Prescrittore, comunicata in precedenza dalla
Regione.
A seguito degli accordi con le singole regioni/province autonome, il
servizio puo' anche non essere utilizzato nel caso in cui il SAC
assegni alla ricetta un NRE al momento della registrazione: in tal
caso il medico prescrittore deve dichiarare secondo quale delle sue
possibili specializzazioni sta compilando la ricetta.

3.3. Servizio di associazione Numero di Ricetta Elettronica (NRE) ad
un medico da parte degli Enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici

Il servizio consente agli enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici, di associare uno o piu' NRE ad un medico
prescrittore, comunicando al SAC l'associazione NRE - codice fiscale
del medico prescrittore - specializzazione del medico. Tale
operazione deve essere effettuata solo se nell'utilizzo del "Servizio
richiesta al SAC di lotti di Numeri di ricetta elettronica (NRE) da
parte degli Enti abilitati all'assegnazione dei ricettari ai medici o
dai medici stessi" non e' stato comunicato contestualmente il codice
fiscale del medico prescrittore e la sua specializzazione. Il
servizio in questione, da un punto di vista temporale, deve seguire
il "Servizio richiesta al SAC di lotti di Numeri di ricetta
elettronica (NRE) da parte degli Enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici o dai medici stessi" e deve precedere il
"Servizio per l'invio dei dati della ricetta al SAC per la
generazione della ricetta elettronica".
A seguito degli accordi con le singole regioni/province autonome, il
servizio puo' anche non essere utilizzato nel caso in cui il SAC
assegni alla ricetta un NRE al momento della trasmissione telematica
della ricetta elettronica con esito positivo al SAC, anche tramite
SAR: in tal caso il medico prescrittore deve dichiarare secondo quale
delle sue possibili specializzazioni sta compilando la ricetta.

3.4. Servizi di interrogazione al SAC su dati inerenti agli NRE

I servizi consentono agli Enti abilitati all'assegnazione dei
ricettari ai medici oppure al medico prescrittore di poter
interrogare il SAC al fine di conoscere lo stato degli NRE di propria
competenza.

3.4.1. Interrogazione sui i lotti di NRE presenti presso il SAC

Lo scopo di tale servizio e' quello di fornire dati inerenti un
intero lotto di NRE di competenza.
Tramite tale interrogazione e a seguito di un'apposita funzionalita'
che deve essere implementata nel gestionale di cartella clinica,
possono essere resi disponibili al medico, in locale, gli NRE con cui
numerare in proprio le ricette che compila.

3.4.2. Interrogazione sull'associazione di singoli NRE e medico
prescrittore

Lo scopo di tale servizio e' quello di fornire una lista di singoli
NRE e la loro associazione con il codice fiscale di un medico
prescrittore.

3.4.3. Interrogazione sugli NRE utilizzati per numerare ricette
elettroniche

Lo scopo di tale servizio e' quello di fornire una lista di singoli
NRE che sono stati utilizzati per numerare ricette elettroniche.

3.5. Servizi per la gestione dei dati della ricetta elettronica da
parte da parte dei medici prescrittori

I servizi messi a disposizione del medico consentono di procedere
all'invio dei dati della prescrizione a carico del SSN utilizzando i
Numeri di ricetta elettronici (NRE) resi disponibili dal SAC, anche
tramite SAR., di visualizzare e di annullare quanto precedentemente
inserito, secondo le modalita' di cui al comma 5-bis dell'articolo 50
della L. 326/2003 e del relativo decreto attuativo DPCM 26/3/2008. La
rettifica di una ricetta elettronica da parte del medico, puo'
avvenire tramite annullamento della medesima ricetta ed inserimento
di una nuova.

3.5.1. Servizio per l'invio dei dati della ricetta al SAC per la
generazione della ricetta elettronica

Il medico prescrittore, ai sensi di quanto previsto dal paragrafo 5.5
del Disciplinare tecnico del DPCM 26/3/2008, invia i dati della
ricetta elettronica a fronte del verificarsi di ogni evento di
prescrizione.
Il medico, all'atto dell'invio telematico dei dati della prescrizione
al SAC, anche tramite SAR, procede alla stampa del promemoria secondo
il modello riportato nel disciplinare tecnico Allegato 2.
Il promemoria terra' conto dell'eventuale richiesta dell'assistito ai
sensi dell'art. 87 del Codice della privacy.
In particolare, a fronte della specifica richiesta dell'assistito, il
medico prescrittore, al momento della trasmissione telematica al SAC,
anche tramite SAR, della ricetta elettronica, imposta lo specifico
valore nell'apposito campo del tracciato che consente di implementare
la funzione di apposizione del c.d. tagliando, di cui al decreto 17
marzo 2008, concernente il modello di ricettario medico.
Il SAC, ovvero il SAR, provvede a contrassegnare la ricetta trasmessa
con esito positivo come "da erogare".
Il SAC, in attuazione del citato articolo 11, comma 16, del D.L.
78/2010, il quale prevede ulteriori modalita' tecniche per la
trasmissione delle ricette mediche di cui al predetto articolo 50,
comma 5-bis, rende disponibile ai medici prescrittori, in via
ulteriore, il servizio web per la compilazione della ricetta.
Il medico prescrittore, servendosi dell'applicazione web presente nel
portale del Sistema TS, compila la ricetta elettronica e la invia al
SAC. All'atto della registrazione viene fornito il NRE. Tramite detta
applicazione e' possibile procedere alla stampa del promemoria da
consegnare all'assistito.

3.5.2. Servizio di visualizzazione della ricetta elettronica

Il servizio permette ad un medico prescrittore di visualizzare una
ricetta elettronica inserita da lui stesso, secondo le disposizioni
vigenti.
Le ricette compilate dai medici del SASN permettono di visualizzare,
tutti i dati inseriti, fra i quali, oltre ai dati anagrafici gia'
inseriti nella ricetta, anche le informazioni relative alla
condizione di imbarco dell'assistito, riportati nelle matrici delle
ricette cartacee.

3.5.3. Servizio per l'annullamento della ricetta elettronica

Il servizio permette ad un medico prescrittore di annullare una
ricetta elettronica precedentemente inserita.
Il SAC, ovvero il SAR, provvede a contrassegnare la ricetta annullata
con esito positivo come "annuallata".

3.6. Servizi di gestione della ricetta elettronica da parte delle
strutture di erogazione dei servizi sanitari al SAC

Ai sensi del comma 7 dell'articolo 50 della L. 326/2003, all'atto
dell'utilizzazione della ricetta medica, la struttura di erogazione
dei servizi sanitari, sulla base delle informazioni del promemoria di
cui all'articolo 1, comma 4 del presente decreto comunicate
dall'assistito, inerenti l'NRE della prescrizione e il codice fiscale
dell'assistito titolare della medesima prescrizione, preleva dal SAC,
ovvero il SAR, con tali due elementi.
I servizi consentono alla strutture di erogazione dei servizi
sanitari:

- di visualizzare esclusivamente i dati della ricetta elettronica per
cui l'assistito sta chiedendo l'erogazione;
- di sospendere la ricetta nei casi di indisponibilita' ad erogare le
prestazioni in un unico momento temporale, in modo che nessun altro
erogatore possa effettuare operazioni su di essa,
- di comunicare al SAC l'avvenuta erogazione, totale o parziale, di
quanto richiesto,
- e, per i soli erogatori farmaceutici, di richiedere al SAC, ovvero
al SAR, la cancellazione o annullamento di ricette di propria
competenza per diversi casi riconducibili ad errori di dispensazione.

3.6.1. Servizio di visualizzazione della ricetta elettronica

Il servizio permette alle strutture di erogazione di visualizzare, in
maniera esclusiva rispetto a tutti gli altri erogatori, una ricetta
elettronica inserita da un medico prescrittore.
Il SAC, ovvero il SAR, provvede a contrassegnare la ricetta
visualizzata con esito positivo come "in corso di erogazione".
La visualizzazione e' condizionata dal fatto che la ricetta sia
ancora da erogare.
In tal caso, limitatamente alle ricette elettroniche per le quali
siano state oscurate dal medico prescrittore le generalita'
dell'assistito (con le modalita' descritte nel paragrafo 3.5.1), il
SAC fornisce gli specifici servizi che consentono alle strutture di
erogazione di visualizzare tali informazioni, nei casi e per le
finalita' previste dal decreto 17 marzo 2008, concernente il modello
di ricettario medico, nonche' nel rispetto di quanto previsto
dall'articolo 87 del Codice della privacy.
L'erogatore, nel caso in cui l'erogazione non possa essere
effettuata, deve rilasciare, tramite apposita operazione, la ricetta
che aveva visualizzato in maniera esclusiva, in modo che sia
disponibile agli altri erogatori.
Il SAC, ovvero il SAR, provvede a contrassegnare la ricetta
rilasciata con esito positivo come "da erogare".

3.6.2. Servizio di sospensione della ricetta elettronica da erogare.

Il servizio permette ad una struttura di erogazione di sospendere
momentaneamente l'erogazione delle prescrizioni contenute in una
ricetta visualizzata e "in corso di erogazione".
Cio' puo' avvenire se l'erogazione non puo' essere effettuata in un
unico momento temporale ma deve protrarsi nel tempo, in questo caso
il servizio garantira' che in tale periodo nessun altro erogatore
possa ne' visualizzare ne' tanto meno erogare la ricetta sospesa.
Il SAC, ovvero il SAR, provvede a contrassegnare la ricetta sospesa
con esito positivo come "sospesa".
L'operazione di sospensione si conclude automaticamente nel momento
in cui avviene l'invio dei dati per la comunicazione della fine
erogazione da parte della struttura sanitaria accreditata che l'aveva
generata.
Diversamente, se l'erogazione non puo' essere effettuata nonostante
l'avvenuta sospensione, l'erogatore deve obbligatoriamente revocare
quanto precedentemente comunicato, rendendo in tal modo la ricetta
nuovamente disponibile agli altri erogatori ovvero "da erogare".

3.6.3. Servizio per l'invio dei dati della ricetta al SAC da parte
delle strutture sanitarie accreditate per la comunicazione di
chiusura dell'erogazione di una ricetta elettronica

La struttura di erogazione dei servizi sanitari trasmette al SAC
(anche tramite il SAR) all'atto dell'utilizzazione della ricetta
elettronica le informazioni della erogazione, sia parziale che
totale, della prestazione.
Il SAC, ovvero il SAR, provvede a contrassegnare tale ricetta come
"erogata".
La trasmissione dei dati della ricetta deve avvenire contestualmente
all'erogazione, al fine di garantire l'univocita' di tale operazione,
con riferimento alla tempistica di trasmissione della prestazione da
parte delle strutture di erogazione dei servizi sanitari, ai sensi
del citato articolo 11, comma 16 del decreto-legge 31 maggio 2010, n.
78, convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.
Al momento dell'erogazione e, di conseguenza, dell'invio dei dati:

- nel caso di farmaci, la struttura di erogazione trasmette il codice
AIC ed il numero identificativo apposti sul bollino presente sulla
confezione, di cui al Decreto del Ministro della salute 2 agosto 2001
e s.m.i, oltre ai dati contabili derivanti dalla vendita;
- nel caso di prestazioni specialistiche, la struttura di erogazione
trasmette il codice della prestazione erogata, oltre ai dati inerenti
il ticket e il valore della prestazione. Dichiara, tramite la
valorizzazione di un apposito campo, che l'assistito attesta di avere
fruito della prestazione.

3.6.4. Servizio per il rettifica della ricetta da parte delle
strutture di erogazione dei servizi farmaceutici

Il servizio consente ala struttura per l'erogazione dei servizi
farmaceutici, secondo le casistiche previste dalla normativa vigente
di riferimento, di comunicare al SAC, anche tramite SAR, la rettifica
della stessa, con conseguente annullamento dell'informazione
precedentemente fornita sull'utilizzo del numero identificativo
univoco della singola prestazione e inserimento della prestazione
erogata.

3.7. Servizio di controllo asincrono della validita' dei bollini
farmaceutici

Al Ministero della salute vengono giornalmente forniti dal SAC i NRE
ed i codici identificativi univoci delle confezioni di medicinali
erogati a carico del Servizio Sanitario Nazionale, estratti da tutte
le ricette trasmesse, per il controllo di validita'. Il servizio
permette inoltre di raccogliere dalle farmacie i codici
identificativi univoci delle confezioni di medicinali erogati non a
carico del Servizio Sanitario Nazionale, da trasmettere al Ministero
della salute sempre ai fini del controllo di validita'.

3.8. Servizio di fornitura dati agli erogatori

Al fine di consentire all'erogatore di disporre dei dati necessari
alla compilazione delle Distinte Contabili Riepilogative da
presentare alla ASL di competenza, il servizio consente all'erogatore
stesso di disporre di un file contenente i dati relativi alle
prestazioni erogate.

3.9. Servizio di richiesta "ricevute di trasmissione"

Al fine di consentire all'erogatore di disporre della documentazione
a supporto della rendicontazione per il rimborso al SSR, il servizio
consente all'erogatore stesso di disporre di un documento elettronico
in formato aperto e non modificabile attestante la corretta
trasmissione al SAC dei dati relativi alle prestazioni erogate.
L'originale di tale documento elettronico viene conservato a cura del
SAC.

4. Modalita' di fruizione dei servizi del SAC

Il medico e l'erogatore possono comunicare con il SAC attraverso i
consueti canali di fruizione tramite web services o da applicazione
web, come previsto dall'art. 50 della L. 326/2003 e dai suoi decreti
attuativi e, in particolare, dal DPCM 26/3/2008.
In caso di impossibilita' nella fruizione di tali servizi per ragioni
dipendenti dal medico o dall'erogatore, devono essere utilizzati gli
strumenti gia' messi a disposizione dal SAC per darne comunicazione.

4.1. Altri canali per la fruizione dei servizi

Potranno essere resi disponibili ulteriori canali per accedere ai
servizi di cui al presente disciplinare erogati dal SAC, in modo
particolare per la fruizione del promemoria da parte degli assistiti.
Il SAC rendera' noti tali canali e le relative modalita' di fruizione
attraverso il sito del Ministero dell'economia e delle finanze
(www.sistemats.it).

5. Specifiche tecniche dei servizi messi a disposizione del SAC

Di seguito sono descritte le specifiche dei servizi previsti dal SAC.
I dettagli tecnici relativi alla struttura del messaggio in formato
XML, con i formati dei campi e i controlli sugli stessi, verranno
pubblicati nel sito del Ministero dell'economia e delle finanze
(www.sistemats.it), secondo le modalita' previste dal DPCM 26.3.2008.

5.1. Servizio comunicazione al SAC del fabbisogno "ricettari
elettronici" da parte delle regioni

Il servizio deve essere utilizzato dalla Regione/P.A.
Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di fabbisogno:

(attenzione: nella parte che segue il formato grafico delle tabelle è stato trasformato in solo testo per non appesantire il documento;
in neretto l'intestazione delle tabelle. In caso di dubbio consultare la GU in formato grafico).

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Pincode cifrato del richiedente Elemento Regione /P.A.
obbligatorio
Codice regione Elemento Regione /P.A.
obbligatorio
Soglia Annuale NRE Regionale Elemento Regione /P.A.
obbligatorio
Elemento Regione /P.A.
Soglia Annuale NRE Prescrittore
obbligatorio


Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione del fabbisogno:
Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione

codice regione
Soglia Annuale NRE Regionale
Soglia Annuale NRE Prescrittore, con specificazione della
tipologia di specializzazione

codice dell'esito del controllo

descrizione dell'esito del controllo

5.2. Servizio richiesta al SAC di lotti di Numeri di ricetta elettronica (NRE) da parte degli Enti
abilitati all’assegnazione dei ricettari ai medici o dai medici stessi

Il servizio può essere utilizzato dagli Enti abilitati all’assegnazione dei ricettari ai medici oppure dal
singolo medico per se stesso.
Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di richiesta lotti:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Pincode cifrato del richiedente Elemento Ente abilitato / medico
obbligatorio

Codice regione Elemento Ente abilitato / medico
obbligatorio

Identificativo del lotto indicante quanti Elemento Ente abilitato / medico
Numeri di Ricetta Elettronica vengono obbligatorio
richiesti

codice fiscale del medico prescrittore a cui Elemento Ente abilitato / medico
deve essere assegnato il lotto facoltativo

Codice specializzazione del medico Elemento Ente abilitato / medico
prescrittore a cui deve essere assegnato il facoltativo
lotto


Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione della richiesta lotti:
Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione

codice regione
codice raggruppamento lotto
identificativo del lotto

codice del lotto assegnato

codice indicante l’esito della richiesta

descrizione indicante l’esito della richiesta

codice fiscale medico indicato in input

tipologia di specializzazione indicata in input

5.3. Servizio di associazione Numero di Ricetta Elettronica (NRE) ad un medico da parte degli Enti
abilitati all’assegnazione dei ricettari ai medici
Il servizio può essere utilizzato dalla Regione/P.A. oppure dalla ASL/Azienda Ospedaliera.
Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di associazione NRE-medico:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Pincode cifrato del Elemento obbligatorio Regione-P.A. / ASL-AO
richiedente

Ripetizione dei seguenti elementi, fino al raggiungimento della grandezza massima permessa per il
file

NRE iniziale Elemento obbligatorio Regione-P.A. / ASL-AO

NRE finale Elemento facoltativo Regione-P.A. / ASL-AO

Deve essere impostato solo se si
vuole comunicare un intervallo di
NRE consecutivi e senza interruzioni
numeriche, compresi tra il valore
indicato in NRE iniziale e NRE
finale, estremi compresi. L’NRE
iniziale e l’NRE finale devono
obbligatoriamente appartenere ad uno
stesso lotto

Codice fiscale del medico Elemento obbligatorio Regione-P.A. / ASL-AO
prescrittore a cui viene
associato un NRE o un
intervallo di NRE

Specializzazione del Elemento obbligatorio Regione-P.A. / ASL-AO
medico prescrittore a cui
viene associato un NRE o
un intervallo di NRE

Data di attribuzione di un Elemento obbligatorio Regione-P.A. / ASL-AO
NRE o di un intervallo di
NRE ad un medico
prescrittore

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione dell’associazione NRE-medico:
Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione

NRE composto da 15 cifre

codice fiscale del medico prescrittore

specializzazione del medico prescrittore

data di attribuzione

data di ricezione

codice esito dell’operazione,

descrizione dell’esito dell’operazione


5.4. Servizi di interrogazione al SAC su dati inerenti agli NRE

I servizi consentono agli Enti abilitati all’assegnazione dei ricettari ai medici oppure al medico prescrittore
di poter interrogare il SAC al fine di conoscere differenti informazioni inerenti ai singoli NRE o a lotti di
NRE.

5.4.1. Interrogazione sui i lotti di NRE presenti presso il SAC

Il servizio può essere utilizzato dagli Enti abilitati all’assegnazione dei ricettari ai medici oppure dal
singolo medico prescrittore.

Il servizio fornisce i dati relativi ad un solo lotto di NRE, se impostato unicamente il suo identificativo,
oppure i dati relativi ad una lista di lotti di NRE, se impostati gli altri parametri combinati tra loro.

Il risultato di tale interrogazione è sempre riferito ad un intero lotto e non ai singoli NRE componenti un
lotto.

Per utilizzare il servizio indicare obbligatoriamente o facoltativamente i seguenti valori di input, a seconda
del richiedente.

Per tutti i soggetti e per ogni tipo di interrogazione indicare obbligatoriamente il pincode cifrato del
richiedente
Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di interrogazione lotti di NRE:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Elemento obbligatorio per Regione/P.A-ASL/AO-Medico
Codice della
Regione/P.A.-ASL/AO
Regione/P.A.
Elemento facoltativo per medico

Numero lotto Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico

Data di richiesta lotto Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico
al SAC “DAL”

Data di richiesta lotto Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico
al SAC “AL”

Elemento facoltativo per Regione/P.A-ASL/AO-Medico
Codice ASL/AO Regione/P.A.
Elemento obbligatorio per
ASL/AO

Non impostare per medico

Elemento facoltativo per Regione/P.A-ASL/AO-Medico
Codice fiscale del
Regione/P.A.-ASL/AO
medico prescrittore
Elemento obbligatorio per medico

Specializzazione del Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico
medico prescrittore

Tipo lotto Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione di interrogazione lotti di NRE:
Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione

Codice lotto NRE

codice fiscale del medico prescrittore a cui il lotto NRE è associato (se
presente)

ente/medico prescrittore richiedente il lotto NRE

data di richiesta lotto al SAC

data assegnazione lotto al medico prescrittore

specializzazione del medico prescrittore

tipo lotto

specializzazione del medico prescrittore

tipo lotto

5.4.2. Interrogazione sull’associazione di singoli NRE e medico prescrittore

Lo scopo di tale servizio è quello di fornire una lista di singoli NRE che sono stati associati ad un codice
fiscale di un medico prescrittore. Questo servizio non fornisce informazioni sull’effettivo utilizzo di un
NRE a fronte di una ricetta elettronica, per cui si rimanda all’apposito servizio.

Il servizio può essere utilizzato dalla Regione/P.A., dalla ASL/Azienda Ospedaliera oppure dal singolo
medico prescrittore.

Il risultato di tale interrogazione è sempre riferito a singoli NRE componenti un lotto.

Per utilizzare il servizio indicare obbligatoriamente o facoltativamente i seguenti valori di input.

Per tutti i soggetti e per ogni tipo di interrogazione indicare obbligatoriamente il pincode cifrato del
richiedente.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di interrogazione associazione NRE-medico:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Elemento obbligatorio per Regione/P.A-ASL/AO-Medico

Regione/P.A.-ASL/AO
Codice della Regione/P.A.
Elemento facoltativo per
medico

Singolo NRE Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico

Numero lotto Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico

Elemento facoltativo per Regione/P.A-ASL/AO-Medico
Regione/P.A.

Codice ASL/AO Elemento obbligatorio per
ASL/AO

Non impostare per medico

Elemento facoltativo per Regione/P.A-ASL/AO-Medico

Codice fiscale di un medico Regione/P.A.-ASL/AO
prescrittore Elemento obbligatorio per
medico

Data associazione NRE-CF Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico
MEDICO “DAL”

Data associazione NRE-CF Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico
MEDICO “AL”

Specializzazione del medico Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-Medico
prescrittore

Tipo lotto Elemento facoltativo


Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione associazione NRE-medico:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione

Codice NRE

codice fiscale del medico prescrittore a cui l’NRE è associato

ente/medico prescrittore richiedente l’NRE

data assegnazione NRE al medico prescrittore

specializzazione del medico prescrittore

tipo lotto

5.4.3. Interrogazione sugli NRE utilizzati per numerare ricette elettroniche

Lo scopo di tale servizio è quello di fornire una lista di singoli NRE, che sono stati utilizzati per numerare
ricette elettroniche.

Una ricetta elettronica registrata negli archivi del SAC (anche tramite SAR) è identificata da un NRE che non
può più essere utilizzato.

Il servizio può essere utilizzato dalla Regione/P.A., dalla ASL/Azienda Ospedaliera oppure dal singolo
medico prescrittore.
Il risultato di tale interrogazione è sempre riferito a singoli NRE.

Per utilizzare il servizio indicare obbligatoriamente o facoltativamente i seguenti valori di input.

Per tutti i soggetti e per ogni tipo di interrogazione indicare obbligatoriamente il pincode cifrato del
richiedente.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di interrogazione NRE utilizzati:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Elemento obbligatorio per Regione/P.A-ASL/AO-
Codice della
Regione/P.A.-ASL/AO Medico
Regione/P.A.
Elemento facoltativo per medico

Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-
Singolo NRE
Medico

Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-
Numero lotto
Medico

Elemento facoltativo per Regione/P.A-ASL/AO-
Codice fiscale di un
Regione/P.A.-ASL/AO Medico
medico prescrittore
Elemento obbligatorio per medico

Protocollo assegnato dal Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-
SAC Medico

Data compilazione ricetta Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-
“DAL” Medico

Data compilazione ricetta Elemento facoltativo Regione/P.A-ASL/AO-
“AL” Medico

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione associazione NRE utilizzati:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione

Codice NRE

codice fiscale del medico prescrittore a cui l’NRE è associato

protocollo assegnato dal SAC alla ricetta identificata dall’NRE

stato della ricetta identificata dall’NRE

tipologia prescrizione

tipo prescrizione della ricetta identificata dall’NRE

data compilazione della ricetta identificata dall’NRE


5.5. Servizi per la gestione dei dati della ricetta elettronica da parte da parte dei medici prescrittori

I servizi messi a disposizione del medico consentono di procedere all’invio dei dati della prescrizione a carico
del SSN, secondo le modalità già esistenti di cui al comma 5-bis dell’articolo 50 della L. 326/2003 e del
relativo decreto attuativo DPCM 26/3/2008, utilizzando i Numeri di ricetta elettronici (NRE) resi disponibili
dal SAC, anche tramite SAR.

Per tale motivo non si riporta di seguito la descrizione degli elementi costitutivi del messaggio per:

5.5.1. Servizio per l’invio dei dati della ricetta al SAC per la generazione della ricetta elettronica

5.5.2. Servizio di visualizzazione della ricetta elettronica

5.5.3. Servizio per l’annullamento della ricetta elettronica
ma si rimanda al disciplinare tecnico presente nel sito del Ministero dell’economia e delle finanze
(www.sistemats.it ) per i dettagli.

5.6. Servizi di gestione della ricetta elettronica da parte delle strutture di erogazione dei servizi
sanitari al SAC

5.6.1. Servizio di visualizzazione della ricetta elettronica

Il servizio permette alle strutture di erogazione di visualizzare una ricetta elettronica inserita da un medico
prescrittore.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di visualizzazione ricetta:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Codice PIN criptato in possesso Elemento obbligatorio Erogatore
della struttura sanitaria accreditata

Numero Ricetta Elettronica Elemento obbligatorio Erogatore

Codice fiscale dell’assistito Elemento obbligatorio Erogatore
prelevato dalla Tessera Sanitaria


Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione di visualizzazione ricetta:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione campo

Dati della ricetta inserita dal medico prescrittore

Codice esito dell’operazione

Descrizione dell’esito dell’operazione

Stato della ricetta, che indica se sia ancora da erogare, se sospesa da un
erogatore, se già erogata

Stato della singola prescrizione

5.6.2. Servizio di sospensione della ricetta elettronica da erogare.

Il servizio permette ad una struttura sanitaria accreditata di sospendere momentaneamente l’erogazione di
quanto contenuto in una ricetta, posticipando il momento della sua chiusura, in modo da non consentire ad
altri di compiere operazioni su di essa.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di sospensione ricetta:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Codice PIN criptato in possesso Elemento obbligatorio Erogatore
della struttura sanitaria accreditata

Numero Ricetta Elettronica Elemento obbligatorio Erogatore

Codice fiscale dell’assistito Elemento obbligatorio Erogatore
prelevato dalla Tessera Sanitaria

Tipo di operazione che indica se si Elemento obbligatorio Erogatore
tratta di inizio sospensione o
revoca sospensione


Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di accettazione sospensione ricetta:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione campo

Codice esito dell’operazione

Descrizione dell’esito dell’operazione

5.6.3. Servizio per l’invio dei dati della ricetta al SAC da parte delle strutture sanitarie
accreditate per la comunicazione di chiusura dell’erogazione di una ricetta elettronica

La struttura di erogazione dei servizi sanitari trasmette telematicamente al SAC (anche tramite il SAR)
all’atto dell’utilizzazione della ricetta elettronica le informazioni della effettiva erogazione della
prestazione.

Il servizio può essere utilizzato dalla struttura sanitaria accreditata all’erogazione delle prestazioni
farmaceutiche e specialistiche a carico del SSN.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di invio comunicazione di chiusura erogazione:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Codice PIN criptato in possesso del soggetto Elemento obbligatorio Erogatore
abilitato all’invio

NRE Elemento obbligatorio Erogatore

codice fiscale dell’assistito prelevato dalla Elemento obbligatorio Erogatore

Tessera Sanitaria

Ripetizione per ognuna delle prestazioni erogate

Numero progressivo prestazione Elemento obbligatorio SAC

Codice prestazione medico Elemento obbligatorio SAC

Codice prestazione farmacista Elemento facoltativo, da impostare Erogatore
solo in caso di sostituzione di un
prodotto farmaceutico secondo la
normativa prevista

Numero identificativo univoco della singola Elemento facoltativo, obbligatorio Erogatore
prestazione solo in caso di prestazioni
farmaceutiche

Chiusura erogazione a posteriori Elemento facoltativo, che indica Erogatore
che la ricetta è stata erogata non da
sistema, ma da promemoria e che la
comunicazione di chiusura avviene
in un momento successivo
all’effettiva erogazione

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio invio comunicazione di chiusura erogazione:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione campo

NRE

data di ricezione

Per ogni singola prescrizione erogata

Numero progressivo prestazione

Codice prestazione

codice esito dell’operazione

descrizione dell’esito dell’operazione

5.7. Servizio di controllo asincrono della validità dei bollini farmaceutici

Il servizio deve essere utilizzato dalla struttura di erogazione farmaceutica o dal SAC.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di richiesta di controllo di validità di bollini:

Descrizione campo Caratteristiche Fonte

Per ogni farmacia

Codice farmacia Elemento obbligatorio Ministero della
salute

Per ogni ricetta o acquisto


Tipo prescrizione: Elemento obbligatorio Erogatore

Indicatore se ricetta SSN o altro
identificativo

Identificativo prescrizione: Elemento obbligatorio Erogatore

NRE se SSN o altro identificativo

Tipo operazione: Elemento obbligatorio Erogatore

I = Inserimento, C = Cancellazione

Data e ora di dispensazione: Elemento obbligatorio Erogatore

Gg/mm/aaaa/

Hh:mm

Per ogni confezione dispensata

Codice AIC: Elemento obbligatorio Erogatore

Codice di autorizzazione all’immissione
in commercio del medicinale

Numero identificativo univoco della Elemento obbligatorio Erogatore
confezione: se l’AIC deve essere

dotato di identificativo
Identificativo ai sensi del DM 2 agosto
della confezione
2001 e s.m.i.

5.8. Servizio di fornitura dati agli erogatori

Il servizio deve essere utilizzato dalla struttura di erogazione.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di richiesta di fornitura dati:

Descrizione Caratteristiche Fonte

Codice PIN criptato in possesso Elemento Erogatore
del soggetto richiedente obbligatorio

Periodo di fornitura dati dal: Elemento Erogatore
Gg/mm/aaaa/ obbligatorio

Periodo di fornitura dati al: Elemento Erogatore
Gg/mm/aaaa/ obbligatorio

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio fornitura dati:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione campo Caratteristiche

Codice esito dell’operazione

Descrizione dell’esito
dell’operazione

Dati resi disponibili dal sistema Il contenuto ed il formato dei dati resi
disponibili dal sistema saranno
pubblicati sul sito del sistema TS
(www.sistemats.it).

5.9. Servizio di richiesta “ricevute di trasmissione”

Il servizio deve essere utilizzato dalla struttura di erogazione.

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio di richiesta di ricevute di trasmissione:

Descrizione Caratteristiche Fonte

Codice PIN criptato in possesso Elemento Erogatore
del soggetto richiedente obbligatorio

Periodo di fornitura dati dal: Elemento Erogatore
Gg/mm/aaaa/ obbligatorio

Periodo di fornitura dati al: Elemento Erogatore
Gg/mm/aaaa/ obbligatorio

Descrizione degli elementi costitutivi del messaggio richiesta di ricevute di trasmissione:

Formato dell'elemento in caso di corretta ricezione:

Descrizione campo Caratteristiche

Codice esito dell’operazione

Descrizione dell’esito
dell’operazione

Ricevuta resa disponibile dal sistema Il contenuto ed il formato della
ricevuta resa disponibile dal sistema
saranno pubblicati sul sito del sistema
TS (www.sistemats.it).

ALLEGATO 2

Modello di promemoria

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE (2)
REGIONE (1)

DATI DELL’ASSISTITO
ANAGRAFICI
Codice Fiscale (3) (3 bis)

Cognome e nome / Iniziali (4)
(ove prescritto dalla legge)
Indirizzo (5)
(ove prescritto dalla legge)
ASL di competenza: (6)
Sigla Codice
provincia ASL
ESENZIONE (7)

ULTERIORI INFORMAZIONI
Disposizioni (8) Tipo (9)
regionali Ricetta

PRESCRIZIONE
DATI IDENTIFICATIVI
Descrizione Quantità Nota AIFA Tipologia Priorità
(10) (11) (12) (13) (14)

Numero confezioni / Prestazioni (15)
DATI DIAGNOSI
Codice nosologico (16) Descrizione (17)

SOGGETTI ASSICURATI DA ISTITUZIONI ESTERE
FOREIGN SUBJECT COVERED BY HEALTH INSURANCE (18)
Codice istituzione competente / Identification
number of the institution
Stato estero / Country
Numero di identificazione personale / Personal
identification number
Data di nascita / Date of birth
Numero di identificazione della tessera /
Identification number of the card
Data di scadenza / Expiry date

Data (19)
Codice Fiscale del medico (20)

Rilasciato ai sensi dell’art 11 comma 16 del DL 78 del 30 maggio 2010

Eventuali modifiche del contenuto e del formato del promomeria saranno pubblicati sul sito (www.sistemats.it)


Descrizione dei campi del promemoria

Numero Nome Descrizione e specifiche tecniche

progressivo campo

1 Intestazione – Spazio riservato all’intestazione.
Denominazione
Regione / P.A. Per i medici del SSN l’intestazione deve riportare la dizione:
“SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE – REGIONE” oppure
“SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE – PROVINCIA
AUTONOMA DI”. Il nome della regione o della provincia autonoma
deve essere coerente con il codice della regione/p.a. per cui è stato
emesso l’NRE che viene apposto in ricetta.

Per i medici del SASN l’intestazione deve riportare la dizione:
“MINISTERO DELLA SALUTE – SERVIZI ASSISTENZA
SANITARIA NAVIGANTI”.
2 Numero ricetta Spazio riservato alla stampa del Numero di ricetta elettronica:
elettronica
Il codice deve essere stampato sul promemoria secondo la tecnica di
rappresentazione a barre e con caratteri OCR-A nel rispetto delle
specifiche di seguito riportate.
Il codice della ricetta stampato con la tecnica di codifica a barre deve
avere le caratteristiche indicate nella norma ANSI (American
National Standards Institute) MH10.8M-1983 per il tipo “3-of-9 Bar
Code”. Il codice deve avere le seguenti dimensioni:
a) altezza delle barre: minimo mm 7,5;
b) spessore nominale delle barre e degli spazi stretti: minimo mm
0,240. Il valore scelto
assume il nome convenzionale di modulo e viene indicato con il
simbolo M;
c) spessore nominale delle barre e degli spazi larghi (indicato con il
simbolo S): deve
essere tale che il rapporto fra S ed M risulti uguale a 2,5;
d) spazio tra un carattere e l’altro: massimo mm 1,2.
Le ulteriori specifiche sono quelle previste dalle richiamate norme
ANSI.
Si precisa che nella rappresentazione in BAR CODE del codice
identificativo della ricetta, come sopra individuato, è preceduto e
seguito dal carattere standard “asterisco”, previsto dalle richiamate
norme internazionali con funzione di apertura e di chiusura per
la lettura ottica.
Le specifiche relative alle caratteristiche tecniche per la stampa dei
caratteri OCR-A sono quelle indicate nelle norme ECMA (European
Computer Manufacturers Association).
Le dimensioni dei caratteri OCR-A da utilizzare sono quelle indicate
dalla ECMA come tipo 1 del sottoinsieme numerico (OCR-A, Size 1),
che prevede un’altezza standard pari a mm 2,75. Il passo, definito
come distanza tra le linee verticali mediane di due caratteri
adiacenti, deve essere compreso tra mm 2,3 e mm 4,6, come indicato
nelle norme
ECMA. Le ulteriori specifiche sono quelle previste dalle richiamate
norme ECMA.

Per assicurare la migliore leggibilità con le apparecchiature di lettura
ottica il codice identificativo della ricetta deve essere stampato in
colore nero.
Il Numero di ricetta elettronica deve essere stampato anche in cifre e
lettere.
3 Codice fiscale Codice fiscale dell’assistito
3 bis Codice fiscale Il Codice fiscale dell’assistito indicato nel campo 3 deve essere
in formato a stampato sul promemoria secondo la tecnica di rappresentazione a
barre barre, come descritto al precedente numero 2
4 Cognome e Cognome e nome dell’assistito oppure iniziali dello stesso ove
nome / iniziali prescritto dalla legge.
Ove richiesto dall’assistito il campo può essere oscurato in stampa
secondo quanto previsto dall’articolo 87, comma 2 del decreto
legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modificazioni per le
prescrizioni farmaceutiche. In via informatica si può risalire
all’identità dell’interessato solo in caso di necessità per finalità di
controllo della correttezza della prescrizione ovvero a fini di verifiche
amministrative o
per scopi epidemiologici e di ricerca, nel rispetto delle norme
deontologiche applicabili. In caso di oscuramento deve comparire la
scritta “OSCURATO AI SENSI DELL’ART 87, COMMA 2, DLG
30 giugno 2003, N.196”
5 Indirizzo Indirizzo dell’assistito ove prescritto dalla legge.
Ove richiesto dall’assistito il campo può essere oscurato in stampa
secondo quanto previsto dall’articolo 87, comma 2 del decreto
legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modificazioni per le
prescrizioni farmaceutiche. In via informatica si può risalire
all’identità dell’interessato solo in caso di necessità per finalità di
controllo della correttezza della prescrizione ovvero a fini di verifiche
amministrative o
per scopi epidemiologici e di ricerca, nel rispetto delle norme
deontologiche applicabili.
“OSCURATO AI SENSI DELL’ART 87, COMMA 2, DLG 30
giugno 2003, N.196”
6 Residenza Codice sigla provincia e ASL di competenza
7 Esenzione Lo spazio è destinato a contenere informazioni sulle esenzioni
sanitarie e da reddito a carico dell’assistito.
Indicare con la scritta “NON ESENTE” la condizione di assenza di
qualsiasi tipo di esenzione a carico dell’assistito, altrimenti indicare il
codice dell’esenzione.
8 Disposizioni Spazio destinato a disposizioni regionali specifiche
regionali
9 Tipo ricetta Il campo permette di identificare una tipologia di ricetta relativamente
alla tipologia di assistito. Il campo non deve essere compilato per gli
assistiti SSN residenti, mentre deve obbligatoriamente contenere il
valore specifico per le altre tipologie di assistiti
10 Descrizione Descrizione della prestazione, nei limiti previsti dalla normativa
vigente.
11 Quantità Quantità della prestazione a cui si fa riferimento nella corrispondente
riga della descrizione
12 Nota AIFA Nota associata alla descrizione di farmaco a cui si fa riferimento nella
corrispondente riga della descrizione
13 Tipologia Indica la tipologia di prescrizione.
Indicare:
“S” per suggerita,
“H” per ricovero,
il CODICE SPECIFICO per altre tipologie di prestazioni di
pertinenza regionale o di ASL o SASN
14 Priorità Indica la priorità di richiesta della prestazione da parte del medico
prescrittore.
Indicare:
“U” per urgente,
“B” per breve,
“D” per differita,
“P” per programmata
15 Numero Indica il numero totale delle confezioni o delle prestazioni presenti in
confezioni / ricetta, come somma del campo Quantità.
Prestazioni
16 Codice Codice nosologico secondo la classificazione ICD9-CM, da indicare
nosologico nei casi previsti. In caso di assenza di tale codice compilare, in
alternativa, il campo 17.
17 Descrizione Descrizione testuale della diagnosi da indicare nei casi previsti. In
caso di assenza di tale descrizione compilare, in alternativa, il campo
16.
18 Soggetti Sezione dedicata alla rilevazione dei dati inerenti ai soggetti assicurati
assicurati da da istituzioni estere forniti di tessera europea di assicurazione
istituzioni malattia(o del suo certificato sostitutivo provvisorio) o altro attestato
estere di diritto.
19 Data Data di compilazione della ricetta da parte del medico
20 Codice fiscale Codice fiscale del medico che compila la ricetta
del medico

Farfog gennaio 2012