REGIONE LAZIO
Dipartimento sociale, Direzione Regionale Tutela della Salute e Sistema Sanitario Regionale, Area Programmazione Qualità 
        Il contenuto di questa nota regionale conferma per il farmacista la possibilità di accettare per la spedizione per tutto il mese di maggio le ricette in cui le esenzioni per il pagamento della differenza col prezzo di rimborso per gli inibitori di pompa protonica (PPI) siano indicate anche con una delle modalità previste in precedenza.
        Inoltre, in relazione all'invito rivolto ai medici di non prescrivere sulla medesima ricetta inibitori di pompa acida (PPI) esenti dalla differenza col prezzo di rimborso insieme ad altri medicinali mutuabili, il farmacista si deve ritenere autorizzato a rimandare dal medico le ricette che potrebbero dar adito a discussioni coi pazienti o a contestazione per la tariffazione, richiedendone la compilazione secondo le direttive di questa nota.
        Diversamente infatti,  se su una stessa ricetta venissero prescritti
un medicinale della classe dei PPI esente dalla differenza col prezzo di rimborso insieme ad un altro medicinale soggetto alla differenza col prezzo di riferimento, non sarebbe possibile differenziare il diverso regime di applicazione del ticket al momento della tariffazione nella fascia "NS".

Nota n. 54786 del 17 maggio 2007.
... Destinatari omessi...

Oggetto: Nota di chiarimento sulle modalità prescrittive.

    Con il Piano di Rientro approvato dalla Giunta Regionale nella seduta del 12 febbraio 2007 e in particolare con l'obiettivo specifico inerente la Politica del farmaco, la Regione Lazio ha inteso perseguire due obiettivi: il primo, a breve termine, è quello finalizzato a ripianare lo scostamento del tetto di spesa farmaceutica territoriale e ospedaliera relativa all'anno 2005, il secondo è di tipo strutturale con effetti prolungati nel tempo, in quanto è volto a modificare le modalità di accesso e di fruizione dell'assistenza farmaceutica territoriale e ospedaliera,
    Con la Delibera del 27 febbraio 2007, n.124 e la successiva Delibera del 20 marzo 2007, n.197 di integrazione della precedente delibera e successivamente con la determinazione del 30 marzo 2007. n.1140 e la nota dirigenziale del 30 marzo 2007, n.35 e con l'ultima determinazione del 16 aprile 2007, n.1371, sono state fornite le disposizioni attuative del Piano di Rientro.
    In particolare sono state date indicazioni per la prescrizione dei farmaci appartenenti alla categoria terapeutica omogenea contraddistinta dal codice aic C10AA e C10BA "Sostanze modifìcatrici dei lipidi inibitori della HMG-CoA” e par i farmaci appartenenti alla categoria Terapeutica omogenea contraddistinta dal codice atc A02BC "Ibitori della pompa acida" come il Lansoprazolo, Omeprazolo, Pantoprazolo, Rabeprazolo e Esomeprazolo.
    Per quanto concerne quest'ultimi farmaci, nei provvedimenti regionali sopraccitati sono state fornite indicazioni per la loro prescrizione, con norme diverse in quanto ci sono state integrazioni e modifiiche alle modalità prescrittive. Difatti, al fine di non creare disservizio all'utenza, nella nota dirigenziale n.43883 del 18 aprile 2007 di trasmissione della determinazione del 16 aprile 2007. n.1371, era stato consentito ai farmacisti di spedire in farmacia ricette recanti la prescrizione dei farmaci inibitori della pompa acida con le diverse modalità fino ad allora indicate.
    Pertanto al fine di uniformare le modalità prescrittive nel territorio regionale, si invitano tutti i medici prescrittori all'atto della prescrizione dei farmaci inibitori di pompa acida Lansoprazolo, Omeprazolo, Pantoprazolo, Rabeprazolo e Esomeprazolo di attenersi alle modalità prescrittive indicate nella determinazione 1371/07 ed i farmacisti sono invitati altresì a spedire ricette recanti la prescrizione degli stessi farmaci redatte secondo le modalità indicate nella stessa determinazione.
    Ad ogni modo, tenuto conto che a tutt'oggi possono essere ancora presenti ricette recanti la prescrizione dei farmaci inibitori di pompa redatte con modalità diverse e per non arrecare disservizi ai cittadini, è consentita la spedizione in farmacia, per tutto il mese di maggio, di tali ricette.
    Tenuto conto inoltre che, la prescrizione sulla stessa ricetta di Omeprazolo o Pantoprazolo o Rabeprazolo ovvero Esomeprazolo a totale carico del SSN ai pazienti rientranti nelle tipologie di esenzione previste dalla determinazione 1373/07 insieme ad altri farmaci, potrebbe dar luogo a criticità nei confronti degli assistiti, si invitano i medici a prescrivere gli inibitori di pompa acida da soli e non in associazione ad altri medicinali.
    Si coglie l'occasiore per evidenziare inoltre che, dai dati provenienti dalla società di rilevazione CO.SI.SAN risulta che la redazione delle ricette mediche non sempre è in sintonia con quanto disposto dalla Regione. In modo particolare risulta che i dati contenuti nelle ricette non sempre seno leggibili dal sistema attualmente in uso e in particolare risultano errati o illeggibili i codici fiscali degli assistiti. Si richiama pertanto l'attenzione dei medici affinché compilino le ricette in modo completo ed i farmacisti a verificare che tutti i campi della ricetta siano compilati correttamente ed in modo leggibile; in caso contrario a non spedire la ricetta invitando il medico ad una compilazione chiara ed inequivocabile della stessa.

Il dirigente dell’Area, dr Ruggero Trenna
Il direttore, dr Silvio Natoli
farfog