Abolizione Piano terapeutico per gli antipsicotici di ultima generazione
Con Determina AIFA del 23 aprile 2013, pubblicata sulla GU del 23 maggio 2013 e in vigore dal giorno successivo, è stato abolito l'obbligo di prescrizione con diagnosi e piano terapeutico dei medicinali a base dei seguenti principi attivi:

ATC N05AE04 ZIPRASIDONE (Zeldox, etc)
ATC N05AH03 OLANZAPINA (Zyprexa, etc)
ATC N05AH04 QUETAPINA (Seroquel, etc)
ATC N05AH05 ASENAPINA (Sycrest)
ATC N05AX08 RISPERIDONE (Risperdal, etc)
ATC N05AX12 ARIPIPRAZOLO (Abilify)
ATC N05AX13 PALIPERIDONE (Invega)

Per la clozapina (ATC N05AH02 CLOZAPINA, Leponex, etc), originariamente inserita nello stesso elenco, il piano terapeutico è stato successivamente di nuovo reintrodotto con Determina AIFA del 21-06-2013, GU del 6 luglio 2013 pag 47.

Restano invariate le condizioni di prezzo e le altre modalità prescrittive.

Le seguenti considerazioni sulla prescrizione di clozapina sono superate dalla reintroduzione di diagnosi e piano terapeutico per la prescrizione a carico del SSN (vedi link qui sopra)
Conseguenze pratiche per la farmacia

    A seguito del provvedimento i medicinali a base di clozapina (Leponex etc), non essendo più soggetti a piano terapeutico (nè a nota AIFA), dovrebbero essere prescritti anche a carico del SSN direttamente ed esclusivamente da strutture o specialisti autorizzati previsti dalla AIC: centro ospedaliero, dipartimento di salute mentale, psichiatra, neuropsichiatra. Questo perchè la deroga che consente la possibilità di trascrizione da parte del medico di famiglia di medicinali soggetti a ricetta limitativa, prevista dalla Legge 448/97, articolo 70, comma 3, è valida esclusivamente per i medicinali soggetti a nota AIFA o a piano terapeutico.
    La Regione Lazio tuttavia ha previsto (nota prot. 104232/27/02 del 06-06-2013), per assicurare la continuità terapeutica dei pazienti interessati, che i medici di medicina generale (MMG) possano continuare a prescrivere i medicinali in questione  sulla base di un piano terapeutico valido redatto in precedenza o di una scheda prescrittiva regionale redatta dallo specialista autorizzato alla prescrizione (istituita per l'occasione).
     Resta invariato l'obbligo da parte del medico prescrittore (sia esso lo specialista autorizzato o il MMG) della dichiarazione della compatibilità della formula leucocitaria con il trattamento [per la precisione: "attestazione dell'esecuzione (settimanale per le prime 18 settimane e mensile successivamente) della conta e della formula leucocitaria e della compatibilità dei valori riscontrati con l'inizio, la prosecuzione o la ripresa del trattamento"].
   
Farfog 26 maggio 2013 con aggiornamento del 7 giugno 2013.

Dipartimento Programmaziotie Economica e Sociale
Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria
Area Politica del Farmaco

Prot. 104232/27/02
Roma, 6/6/2013

Trasmissione solo via fax
Sostituisce l'originale ai sensi dell’art. 6, comma 2, L. 412/1991

Ai Direttori Generali
Aziende Sanitarie Locali
Aziende Ospedaliere
Policlinici Universitari
IRCCS del Lazio
LORO SEDI

Oggetto: aggiornamenti in merito alla prescrizione dei farmaci antipsicotici atipici

Ad integrazione della nota prot. 43313 del 7 marzo 2013, vista la Determina AIFA n.443 pubblicata in G.U 119 del 23 maggio 2013, considerato che l’utilizzo dei farmaci antipsicotici atipici (ATC N05AH) è destinato a pazienti fragili, che necessitano di un controllo ricorrente da parte dello specialista che rivaluti le condizioni cliniche e la terapia, si ritiene necessaria l’adozione di una scheda regionale di prescrizione aderente al documento già allegato nella succitata nota.
Pertanto si stabilisce che:
• I pazienti in possesso di piano terapeutico in corso di validità, si recheranno dallo specialista per la redazione della scheda prescrittiva regionale da consegnare al MMG, solo alla scadenza del suddetto piano.
• I pazienti naive riceveranno dallo specialista la scheda di prescrizione regionale da consegnare al MMG.
In entrambi i casi il MMG provvederà alla prescrizione su ricettario SSR per assicurare la continuità terapeutica

Il Dirigente dell’Area
Dott.ssa Lorella Lombardozzi

Il Direttore
Dott.ssa Flori Degrassi
Allegato: scheda regionale per la prescrizione dei farmaci antipsicotici atipici (SGA)