REGIONE LAZIO: INTERVENTI DI CORREZIONE DELLA SPESA FARMACEUTICA
Secondo il Piano di rientro dal disavanzo sanitario approvato dalla giunta regionale nella seduta del 12-2-2007. 
Si rammenta che dal 1 giugno 2007 possono errere ritenute valide ai fini delle esenzioni per le prescrizioni di PPI (diversi dal lansoprazolo) le sole modalità previste dalla det. 1371/07 (lettere dalla B alla F nell'ultima casellina a destra dell'area esenzione).
 
La documentazione:

Guida pratica (tutto in una pagina)

DGR LAZIO N. 124 DEL 27-2-07
DGR N. 197 DEL 20-3-2007, che integra e modifica la DGR 124-07
DETERMINAZIONE 1140 DEL 30-3-2007 con relativa nota di integrazione
DETERMINAZIONE  1371 DEL 16-4-07 (che modifica la 1140)
DGR 785 del 19 ottobre 2007 (aggiornamento dei prezzi di rimborso dei PPI)
Det 4005 del 1 dicembre 2009 (aggiornamento dei prezzi di rimborso dei PPI)
Det 49 del 14 gennaio 2010 (aggiornamento dei prezzi di rimborso dei PPI)

Det 194 del 26 gennaio 2010 (ultimo aggiornamento dei prezzi di rimborso dei PPI)
DGR 1057 del 28-12-07 (appropriatezza prescrittiva ed incremento dell’utilizzo dei farmaci di cui è scaduta la copertura brevettuale) e DGR 232 del 29-3-08

Federfarma Roma ha confermato di avere comunicato alla Regione Lazio (il 27-4-07) che le farmacie, stante il mancato aggiornamento dei medici prescrittoririspetto alle nuove modalità e per non arrecare disagi agli assistiti, continueranno per tutto il mese di maggio ad accettare ricette riportanti l’indicazione delle esenzioni anche secondo le precedenti modalità. (Fax Assiprofar n.50).

NOTA REGIONALE DEL 17 MAGGIO 2007.