Agenzia Italiana del Farmaco
AIFA
Prot AIFA/segr/19994/P
Roma 2 marzo 2006
FOFI
FEDERFARMA
ASSOFARM
ASSESSORATI REGIONALI
Loro sedi
OGGETTO: Ossigeno terapeutico. (conferma dei prezzi al pubblico da applicare)

        L'ossigeno terapeutico, liquido e gassoso, è stato oggetto il 1° febbraio u.s., di una determinazione dell'AIFA che ne ha stabilito il prezzo ex factory, la classificazione in classe di rimborsabilità e il relativo regime di fornitura.
        Si è voluto con il provvedimento adottato, in conformità alla sentenza del TAR e del Consiglio di Stato in materia, creare le condizioni per una distribuzione efficiente e capillare tenendo conto della specificità del settore e della peculiarità del prodotto oggetto di negoziazione.
        In questa ottica si è ritenuto di dover raggiungere un accordo tra AlFA e le aziende produttrici di ossigeno terapeutico per un valore ex factory e che la classificazione in PHT - Prontuario per la Distribuzione Diretta - fosse lo strumento più adatto per regolamentare quanto non direttamente previsto dall'accordo in tema di fornitura, procedure di dispensazione e di assistenza secondo le reali esigenze organizzative e strutturali proprie di ciascuna regione.
        L'AIFA invita i soggetti in indirizzo, al fine di rendere immediatamente applicabili i principi sopra esposti, a disciplinare al più presto la distribuzione dell'ossigeno terapeutico secondo le forme ritenute più conformi alla realtà locale.
        Considerata la non uniformità dette modalità di dispensazione in ambito locale per l'ossigeno terapeutico, il costo finale assume, in conformita con quanto già avviene per i farmaci classificati in PHT, specifica condizione negoziale demandata ai soggetti direttamente coinvolti.

        In attesa di una definizione degli accordi che l'AlFA invita a sottoscrivere in tempi ravvicinati, il farmacista in analogia a quanto avviene per i farmaci rimborsati dal SSN è renumerato secondo quanto disposto dall'art. 40 della legge n. 662 del 23 dicembre 1996 che fissa, per essi, una quota di spettanza pari al 26% del prezzo al pubblico al netto di IVA. Pertanto il prezzo al pubblico finale comprensivo di IVA è pari a 9,03 per l'ossigeno gassoso e 6,12 per l'ossigeno liquido.
        In ordine infine alla nota 56 che prevede la rimborsabilità dell'ossigeno, questa deva intendersi tuttora vigente ed applicabile mentre la determina, nella parte che prevede il Piano Terapeutico, verrà nei prossimi giorni modificata.

IL DIRETTORE GENERALE
(Dr. Nello Martini)
Torna all'iniziofarfog