Rifaximina: 
il generico non s'ha da fare!

Con Determinazione AIFA N. 993/2012, pubblicata sul sito internet dell'AIFA il 13/07/2012, in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato di accoglimento del  ricorso della ditta Alfa Wasserman, produttrice del Normix, vengono annullate le Determinazioni AIFA n. 2040-2050 del 07/10/2010, n.2083-2084 del 12/10/2010 e n. 2164 del 08/11/2010 che avevano concesso l'AIC ai generici/equivalenti della rifaximina (Rifaximina ALTER, Rifaximina Mylan Generics, Rifaximina Germed, Sanecol, Rifaximina ABC, Rifaxamina Teva, Rifaxamina Sandoz, Rifaxamina DOC Generici, Rifaxamina BIG e Larifax, Rifaximina EG, Rifaximina Ranbaxy, Rifaxamina Pensa).
Detti medicinali pertanto non sono più autorizzati, e quindi esitabili, da subito ed immediatamente.
Rimangono regolarmente in commercio gli originali Normix e Rifacol, assoggettati però alla differenza col prezzo di riferimento (nel Lazio non è applicabile la Norma di Salvaguardia) fino a nuova redazione della lista di trasparenza.
Farfog 14 luglio 2012