testo 
 Corte di Cassazione
Sez. L, Sentenza n. 19291 del 14/07/2008
Presidente: Sciarelli G.  Estensore: Ianniello A.  Relatore: Ianniello A.  P.M. Apice U. (Conf.)
Inps (Sgroi ed altri) contro La Spezia Container Terminal Spa ed altri (Paroletti)
(Sentenza impugnata: App. Genova, 16 giugno 2004)

LAVORO - LAVORO SUBORDINATO - COSTITUZIONE DEL RAPPORTO - ASSUNZIONE - DIVIETO DI INTERMEDIAZIONE E DI INTERPOSIZIONE (APPALTO DI MANO D'OPERA) - Lavoro portuale - Obbligo delle imprese concessionarie dei servizi portuali di avvalersi delle maestranze delle compagnie - Divieto di appalto di manodopera di cui alla legge 1369 del 1960 - Inapplicabilità - Incidenza della sentenza 10 dicembre 1991, c - 179/90, della Corte di Giustizia delle Comunità europee - Esclusione.

  Cod. Navig. art. 110 
  Cod. Navig. art. 111 
  Legge 23/10/1960 num. 1369 
  Legge 28/01/1994 num. 84 

In tema di lavoro portuale, nel regime giuridico precedente la legge n. 84 del 1994, è inapplicabile il divieto di appalto di manodopera di cui alla legge n. 1369 del 1960, in quanto gli artt. 110 e 111 cod. nav. prevedevano l'obbligo delle imprese concessionarie di servizi portuali di servirsi esclusivamente delle maestranze costituite nelle compagnie e nei gruppi portuali. (Nella specie, la S.C., nell'affermare il principio, ha statuito che la sentenza 10 dicembre 1991, c- 179/90, della Corte di Giustizia delle Comunità europee -che ha ritenuto contrastante con il trattato CE il principio stabilito dai richiamati articoli del codice della navigazione nella parte in cui limitano la composizione delle compagnie e gruppi portuali alle sole maestranze nazionali -, non ha inciso sull'inapplicabilità del divieto di intermediazione in materia, ma solo sulla composizione delle compagnie).


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi