testo
         Corte di Cassazione
Sez. U, Sentenza n. 7580 del 30/03/2009
Presidente: Carbone V.  Estensore: D'Alonzo M.  Relatore: D'Alonzo M.  P.M. Iannelli D. (Conf.)
Agenzia Dogane (Avv. Gen. Stato) contro Mondial Trans Soc (Moscatiello)
(Sentenza impugnata: Giud. pace Bari, 12/11/2004)

SANZIONI AMMINISTRATIVE - COMPETENZA E GIURISDIZIONE - Violazione delle norme che disciplinano il trasporto di merci - Fermo amministrativo del veicolo - Irrogazione da parte dell'autorità doganale - Contestazione - Controversia relativa - Giurisdizione tributaria - Esclusione - Fondamento.

GIURISDIZIONE CIVILE - GIURISDIZIONE ORDINARIA E AMMINISTRATIVA - GIURISDIZIONE IN MATERIA TRIBUTARIA - Violazione delle norme che disciplinano il trasporto di merci - Fermo amministrativo del veicolo - Irrogazione da parte dell'autorità doganale - Contestazione - Controversia relativa - Giurisdizione tributaria - Esclusione - Fondamento.

  Decreto Legisl. 31/12/1992 num. 546 art. 2 com. 1
  Decreto Legisl. 18/12/1997 num. 472 art. 3
  Decreto Legisl. 18/12/1997 num. 472 art. 29
  Decreto Legisl. 30/12/1999 num. 507 art. 18
  Legge 07/01/1929 num. 4
  Legge 06/06/1974 num. 298 art. 26
  Legge 06/06/1974 num. 298 art. 46

La mera attribuzione ad un ufficio finanziario del potere di rilevare ed irrogare una sanzione amministrativa (principale od accessoria) non costituisce elemento sufficiente per affermare la giurisdizione del giudice tributario a decidere la controversia avente ad oggetto la contestazione dell'esercizio di quel potere punitivo, essendo, invece, necessario che la sanzione amministrativa consegua alla violazione di disposizioni attinenti tributi; pertanto, in caso di esercizio dell'attività di autotrasporto in assenza dell'iscrizione nell'apposito albo o di esecuzione dell'autotrasporto di cose senza licenza o senza autorizzazione (artt. 26 e 46 della legge 6 giugno 1974, n. 298), il riscontro, da parte dell'autorità doganale, della carenza di "licenza" o di "autorizzazione" al trasporto, non è idoneo a mutare in "doganale" (quindi in fiscale) la natura della sanzione accessoria del fermo dell'autoveicolo e, di conseguenza, ad attribuire, solo per questo, la cognizione delle relative controversie al giudice tributario, trattandosi di sanzione accessoria connessa alla violazione prevista dalla legge di regolamentazione dell'attività di trasporto merci.


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi