testo
        Corte di Cassazione
Sez. 3, Sentenza n. 11024 del 13/05/2009
Presidente: Mazza F.  Estensore: D'Amico P.  Relatore: D'Amico P.  P.M. Fucci C. (Conf.)
Tir Air Cargo Srl (Petrone Libero ed altro) contro Liguori ed altri
(Sentenza impugnata: App. Napoli, 30/03/2004)

TRASPORTI - CONTRATTO DI TRASPORTO (DIRITTO CIVILE) - DI COSE - AVARIE E PERDITE - PER CASO FORTUITO - Rapina - Caso fortuito - Configurabilità - Condizioni - Giudizio di fatto - Non censurabilità in Cassazione - Limiti.

  Cod. Civ. art. 1176 com. 2 
  Cod. Civ. art. 1693

Nel contratto di trasporto, per integrare l'esimente del caso fortuito prevista dall'art. 1693 cod. civ. non è sufficiente che un evento come la rapina appaia solo improbabile, ma occorre anche che esso sia imprevedibile, in base ad una prudente valutazione da effettuarsi, in caso di vettore professionale, con la diligenza qualificata di cui all'art. 1176, secondo comma, cod. civ., ed assolutamente inevitabile, tenuto conto di tutte le circostanze del caso concreto e delle possibili misure idonee ad elidere od attenuare il rischio della perdita del carico; la prevedibilità od inevitabilità della rapina costituiscono comunque oggetto di un giudizio di fatto, non censurabile in Cassazione ove adeguatamente motivato.


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi