Corte di Cassazione
Sez. 3, Sentenza n. 15800 del 06/07/2009
Presidente: Varrone M.  Estensore: Uccella F.  Relatore: Uccella F.  P.M. De Nunzio W. (Diff.)
Laudisio ed altri (Sorrentino ed altro) contro Regent International Srl ed altro (Sparano)
(Sentenza impugnata: App. Trieste, 28/06/2004)

TRASPORTI - CONTRATTO DI VIAGGIO TURISTICO - IN GENERE - Convenzione di Bruxelles sul contratto di viaggio - Norme a tutela del viaggiatore - Natura minima ed inderogabile - Compatibilità con le norme del diritto nazionale - Sussistenza - Conseguenze.

  Tratt. Internaz. 23/04/1970 art. 13 
  Tratt. Internaz. 23/04/1970 art. 14 
  Legge 27/12/1977 num. 1084 
  Cod. Civ. art. 1453 

Le norme contenute nella Convenzione di Bruxelles del 23 aprile 1970 sul contratto di viaggio (ratificata con legge 27 dicembre 1977, n. 1084) apprestano al viaggiatore una tutela minima ed indefettibile, che si aggiunge e non si sostituisce a quella prevista dai principi generali in tema di inadempimento del contratto. Ne consegue che l'indennizzo previsto dall'art. 13 della Convenzione in favore del viaggiatore, per le ipotesi di responsabilità dell'organizzatore od intermediario di viaggio, è dovuto a prescindere dalla sussistenza delle condizioni che legittimano la risoluzione del contratto, ai sensi degli artt. 1453 e 1455 cod. civ.
 

Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi