testo
       Corte di Cassazione
Sez. 2, Sentenza n. 20856 del 29/09/2009
Presidente: Elefante A.  Estensore: San Giorgio MR.  Relatore: San Giorgio MR.  P.M. Russo RG. (Conf.)
Bianchini ed altro (Natali ed altro) contro Prov. Ascoli Piceno (Pelagallo ed altro)
(Sentenza impugnata: Trib. Ascoli Piceno, 25/02/2004)

SANZIONI AMMINISTRATIVE - IN GENERE - Disciplina dei rifiuti - Registri di carico e scarico - Obbligo di tenuta - Finalità - Art. 19 del d.P.R. 10 settembre 1982, n. 915 - Registrazione nel momento in cui essi sono prodotti, trasportati o detenuti - Necessità - Fondamento - Fattispecie.

  Decreto Legisl. 05/02/1997 num. 22 art. 12 
  Decreto Legisl. 05/02/1997 num. 22 art. 52
  DPR 10/09/1982 num. 915 art. 19

Secondo l'interpretazione logica e teleologica dell'art. 19 d.P.R. 10 settembre 1982, n. 915, la registrazione della quantità, natura, composizione e delle caratteristiche chimico-fisiche dei rifiuti deve avvenire nel momento in cui gli stessi sono prodotti, trasportati o detenuti, posto che una diversa esegesi, che ammetta che la registrazione possa avvenire in qualunque momento, frustrerebbe lo scopo di un monitoraggio continuo dei rifiuti, cui si ispira la citata norma. (Fattispecie relativa ad omessa tenuta del registro in relazione alla produzione di materiale di residuo del distillo, c.d. decalite).


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi