testo
       Corte di Cassazione
Sez. 3, Sentenza n. 21389 del 08/10/2009
Presidente: Di Nanni LF.  Estensore: Di Nanni LF.  Relatore: Di Nanni LF.  P.M. Scardaccione EV. (Diff.)
Colonna (Farina ed altro) contro Sai Spa ed altro
(Sentenza impugnata: Trib. Catania, sez. dist. Mascalucia, 24/03/2004)

TRASPORTI - CONTRATTO DI TRASPORTO (DIRITTO CIVILE) - DI PERSONE - DI CORTESIA O AMICHEVOLE - Vettore - Responsabilità extracontrattuale - Sussistenza - Azione risarcitoria - Dolo e colpa - Accertamento in concreto - Necessità - Colpa - Contenuto.
 
  Cod. Civ. art. 1681 
  Cod. Civ. art. 2043

In tema di trasporto "amichevole o di cortesia", diversamente dal trasporto "gratuito", il titolo di responsabilità di colui che lo effettua è di natura extracontrattuale, come tale interamente regolato dall'art. 2043 cod. civ. Ne consegue che, nell'azione risarcitoria, devono essere accertati in concreto sia il dolo che la colpa, quali elementi costitutivi dell'illecito, ricorrendo la seconda ogni qualvolta il vettore abbia tenuto un comportamento non improntato ai canoni oggettivi della perizia e della diligenza.


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi