testo
       Corte di Cassazione
Sez. U, Ordinanza n. 23322 del 04/11/2009
Presidente: Prestipino G.  Estensore: Macioce L.  Relatore: Macioce L.  P.M. Gambardella V. (Diff.)
No Problem Parking Spa Quick (Sandulli ed altri) contro Final Spa ed altri (De Angelis)
(Dichiara giurisdizione, T.A.R. Palermo)

GIURISDIZIONE CIVILE - GIURISDIZIONE ORDINARIA E AMMINISTRATIVA - IN GENERE - Servizio di "car valeting" in area antistante un aeroporto - Affidamento in subconcessione ad opera di società a capitale prevalentemente pubblico concessionaria dei servizi aeroportuali - Mancata adozione della procedura di evidenza pubblica - Domanda di annullamento e risarcimento del danno - Giurisdizione del giudice amministrativo - Sussistenza - Fondamento.

GIURISDIZIONE CIVILE - GIURISDIZIONE ORDINARIA E AMMINISTRATIVA - CONTRATTI DELLA P.A. - IN GENERE - Servizio di "car valeting" in area antistante un aeroporto - Affidamento in subconcessione ad opera di società a capitale prevalentemente pubblico concessionaria dei servizi aeroportuali - Mancata adozione della procedura di evidenza pubblica - Domanda di annullamento e risarcimento del danno - Giurisdizione del giudice amministrativo - Sussistenza - Fondamento.

  Decreto Legisl. 13/01/1999 num. 18 art. 3 com. 3 
  Decreto Legisl. 13/01/1999 num. 18 art. 11 com. 1 
  Decreto Legisl. 12/04/2006 num. 163 art. 244 
  Legge 11/02/1994 num. 109 art. 2 bis

È devoluta alla giurisdizione del giudice amministrativo, ai sensi dell'art. 244 del d.lgs. n. 163 del 2006, la controversia avente ad oggetto l'annullamento del contratto di subconcessione del servizio di "car valeting", stipulato da una società a capitale prevalentemente pubblico concessionaria di servizi aeroportuali, nonché il risarcimento del danno da perdita di "chances": la predetta società è infatti qualificabile come organismo di diritto pubblico, tenuto all'applicazione delle norme di evidenza pubblica, ai sensi dell'art. 2, lett. a), della legge n. 109 del 1994, e dell'art. 2, lett. a), del d.lgs. n. 158 del 1995, in quanto il servizio relativo al funzionamento delle aerostazioni ed all'apprestamento delle condizioni di efficienza degli aeromobili risponde ad un interesse generale della collettività, attenendo alla mobilità dei passeggeri e ponendosi come alternativo al trasporto pubblico, e da tale servizio non è scorporabile quello accessorio di custodia dei veicoli nell'area antistante l'aerostazione e l'esazione del prezzo secondo una tariffa approvata, rispetto al quale non assume rilievo l'eventuale prestazione di servizi aggiuntivi (peraltro facoltativi).


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi