testo
       Corte di Cassazione
Sez. 5, Sentenza n. 23583 del 06/11/2009
Presidente: Miani Canevari F.  Estensore: Bertuzzi M.  Relatore: Bertuzzi M.  P.M. Sorrentino F. (Conf.)
Medcenter Container Terminal Spa (Munari ed altro) contro Com. San Ferdinando Prov. Reggio Calabria (Romeo)
(Sentenza impugnata: Comm. Trib. Reg. Reggio Calabria, 12/07/2004)

TRIBUTI LOCALI (COMUNALI, PROVINCIALI, REGIONALI) - TASSA RACCOLTA DI RIFIUTI SOLIDI URBANI INTERNI - Servizio di gestione dei rifiuti all'interno delle aree portuali - Competenza dell'Autorità portuale - Conseguenze - Potere impositivo del Comune - Configurabilità - Esclusione - Fondamento.

  Decreto Legisl. 15/11/1993 num. 507 art. 62 com. 5 
  Decreto Legisl. 05/02/1997 num. 22 art. 21 com. 8 
  Legge 28/02/1994 num. 84 art. 6 com. 1 lett. C

Nell'ambito dell'area portuale, intesa come spazio territoriale nel quale svolge i suoi compiti l'Autorità portuale, l'attività di gestione dei rifiuti appartiene alla competenza di quest'ultima, che non si limita al servizio di pulizia all'interno del porto, ma è tenuta, ai sensi dell'art. 62, comma 5, del d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507, dell'art. 21, comma 8, del d.lgs. 5 febbraio 1997, n. 22, e dell'art. 6, comma 1, lett. c), della legge 28 febbraio 1994, n. 84, ad attivare il relativo servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti fino alla discarica. Ne consegue che, in relazione a detta attività, deve escludersi la competenza dei Comuni, che sono pertanto privi di ogni potere impositivo ai fini della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, non essendo detto potere configurabile in favore di un soggetto diverso da quello che espleta il servizio.


Motore di ricerca:


Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi