Enzo Fogliani
 
CORTE DI CASSAZIONE
 SEZ. L SENT. 08151 DEL 22/07/1993
 PRES. Benanti D   REL. Ravagnani E
 PM. Arena A (Conf)
 RIC. Artero ed altri
 RES. VIP AIR Srl

LAVORO - IN MATERIA DI NAVIGAZIONE MARITTIMA ED AEREA - CONTRATTO DI ARRUOLAMENTO - Marittimo ed aereo - In genere - Piloti di aeromobili - Durata massima del lavoro giornaliero - Disciplina - Fonti - Autonomia collettiva - Limiti - Compenso per lavoro straordinario - Ammissibilità - Condizioni.
LAVORO - LAVORO SUBORDINATO - ORARIO DI LAVORO - Lavoro straordinario - Piloti di aeromobili - Durata massima del lavoro giornaliero - Disciplina - Fonti - Autonomia collettiva - Limiti - Compenso per lavoro straordinario - Ammissibilità - Condizioni.

 COSTITUZIONE ART. 36
 COD.CIV. ART. 2107
 COD.NAV. ART. 1
 R. D. L. DEL 15/3/1923 NUM. 692
 L. DEL 17/4/1923 NUM. 473

 La durata massima del lavoro giornaliero dei piloti di aeromobili non è disciplinata dal codice della navigazione nè dalle altre fonti in materia di navigazione indicate dall'art. 1 dello stesso codice (neppure applicabili in via analogica), nè può trovare applicazione la normativa di diritto civile dettata per gli impiegati e degli operai dal R.D.L. 15 marzo 1923 n. 692, convertito nella legge 17 aprile 1923 n. 473. La disciplina in materia è quindi rimessa all'autonomia collettiva, salva l'applicazione del principio secondo cui anche nelle fattispecie sottratte al regime dell'orario legale si può configurare il diritto di ragionevolezza in rapporto alla necessaria tutela della salute e dell'integrità fisiopsichica garantita dalla Costituzione a tutti i lavoratori.


(pagina a cura di Enzo Fogliani - aggiornata il 19.3.2013) 

(n.b: salvo se diversamente indicato, la data di aggiornamento della pagina si riferisce alla mera modifica della pagina html messa in linea, e non implica che il testo sia aggiornato a tale data.

Motori di ricerca:

Google
 
sul Web su www.fog.it

Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi