Enzo Fogliani
 
CORTE DI CASSAZIONE
  SEZ. U SENT. 10293 DEL 18/10/1993
 PRES. Montanari Visco G  REL. Giustiniani V 
 PM. Morozzo Della Rocca F (Conf)
 RIC. Squillace
 RES. Simoncini

GIURISDIZIONE CIVILE - STRANIERO (giurisdizione sullo) - Obbligazioni sorte o da eseguirsi in Italia - Rapporto di lavoro tra marittimo italiano ed armatore straniero - Assoggettamento alla legge italiana per volontà dei contraenti - Controversia per il pagamento di spettanze retributive relative al rapporto cessato in Italia - Controversie - Giurisdizione del giudice italiano - Sussistenza - Criterio di collegamento della nazionalità della nave - Carattere non esclusivo - Criterio ex art. 4, n. 2, cod. proc. civ. - Estremi - Accertamento - Esecuzione alla stregua della legge nazionale del giudice adito - Necessità.

 COD.PROC.CIV. ART. 4
 COD.NAV. ART. 9

 La controversia promossa da un marittimo italiano contro un armatore straniero per il pagamento di spettanze retributive relative a rapporto di lavoro cessato in Italia e, ai sensi dell'art. 9 cod nav., regolato dalla legge italiana per comune volontà dei contraenti - desumibile, quest'ultima, dal riferimento ad istituti contrattuali tipici della legislazione italiana (come la mensilità aggiuntive) e dalla stesura del contratto stesso in lingua italiana - è devoluta alla giurisdizione del giudice italiano, tenuto conto che il citato art. 9 cod. nav. non utilizza la nazionalità della nave come criterio di collegamento esclusivo e che l'accertamento, con riguardo al criterio di collegamento ex art. 4 n. 2 cod. proc. civ. ed ai fini della giurisdizione dell'adito giudice italiano, che la domanda proposta contro lo straniero si riferisca ad un contratto fonte di obbligazioni che, pur non essendo sorte in Italia, debbono quivi essere eseguite almeno in parte deve essere compiuto alla stregua della legge nazionale del giudice predetto.


(pagina a cura di Enzo Fogliani - aggiornata il 19.3.2013) 

(n.b: salvo se diversamente indicato, la data di aggiornamento della pagina si riferisce alla mera modifica della pagina html messa in linea, e non implica che il testo sia aggiornato a tale data.

Motori di ricerca:

Google
 
sul Web su www.fog.it

Studio legale Fogliani            Studio legale De Marzi